Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 16/02/2018 alle 15:00

Due borse di studio per la Winter School of Transparency promossa dalla Scuola Sant’Anna

Scadenza: 07/12/2017

Formare esperti e professionisti in materia di anticorruzione, trasparenza nella Pubblica amministrazione e “integrity” dei soggetti coinvolti a vario titolo in tutta la procedura di gestione degli acquisti, ancora in riferimento alla Pubblica amministrazione: è l’obiettivo del corso di alta formazione “Winter School of Transparency”, promosso dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in collaborazione con ANAC e Transparency International – Italia, la più grande organizzazione a livello globale che si occupa di prevenire e di contrastare la corruzione.

Restano aperte fino a giovedì 7 dicembre 2017 le iscrizioni alla “Winter School”, che prevede 40 ore di lezione per un massimo di 35 partecipanti, con la direzione scientifica della docente di diritto penale Gaetana Morgante. Il corso è accreditato presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Pisa, mentre Transparency International – Italia mette a disposizione due borse di studio per ottenere altrettante esenzioni dalla quota d’iscrizione.

Le borse di studio sono assegnate ai primi due candidati idonei nella graduatoria generale di merito per l’ammissione. Per la Scuola Superiore Sant’Anna questo corso segna un’altra importante tappa nella collaborazione sottoscritta con ANAC e rappresenta una delle poche iniziative di alta formazione che l’Autorità diretta dal magistrato Raffaele Cantone promuove in Italia, in tema di contrasto alla corruzione e di “trasparenza”.

La “Winter School of Transparency” si rivolge a laureati in ambiti disciplinari coerenti con gli obiettivi e con i suoi contenuti formativi, ad avvocati, a commercialisti, a magistrati, a personale delle pubbliche amministrazioni. Più in generale, la partecipazione alla “Winter School of Transparency” è consigliata a ogni altro professionista che opera nel settore della pubblica amministrazione, del management dei servizi pubblici e delle imprese private, ad esempio negli uffici legali e negli uffici che seguono le gare d’appalto.

Il progetto formativo è orientato in senso interdisciplinare, rispetto all’esigenza di affrontare tematiche che attraversano più settori disciplinari giuridici (amministrativo, penale, costituzionale), economici, politologici, filosofici. Le lezioni, le esercitazioni e la discussione dei “casi studio” presentano una panoramica completa su tutte le questioni giuridiche rilevanti in relazione alle tematiche di interesse nel corso (trasparenza, integrità, acquisti per la Pubblica amministrazione), focalizzando l’attenzione su alcuni settori di attività particolarmente significativi come la sanità, l’università e la ricerca. Per la natura del corso e per il tema affrontato, le metodologie didattiche, prevedono l’integrazione tra contenuti di inquadramento e di approfondimento con carattere teorico – scientifico e saperi pratico – applicativi, riferiti a differenti contesti professionali come quelli forense e del “public management”.

La giornata didattica tipo è organizzata in questo modo: nella sessione mattutina si concentrano le attività didattiche frontali, dai contenuti prevalentemente teorici, con ampia possibilità per gli allievi di intervenire e partecipare alla lezione in maniera attiva; nel corso della sessione pomeridiana, invece, si svolgono le attività didattiche con un approccio più orientato allo sviluppo di questioni pratico-applicative come analisi di “casi studio” e presentazione di esperienze rilevanti sui temi di interesse della “Winter School”.

Bando e modulo di domanda online sono disponibili sul sito della Scuola Sant’Anna.