Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 15/06/2021 alle 11:27

Bando assegnazione borse di studio per tesi di laurea o master nell’astigiano

Notizia del 19/01/2021 ore 11:14

Parte quest’anno la dodicesima edizione del bando per l’assegnazione delle sei borse di studio, promosso dal Progetto culturale della Diocesi di Asti in collaborazione con il Polo universitario di Asti.

Il bando nasce con l’obiettivo di stimolare gli studenti universitari a trattare, nelle loro tesi di laurea triennale, magistrale, di master o di dottorato di ricerca, temi che siano in stretta relazione ai territori e alle comunità della provincia e/o Diocesi di Asti, non dimenticando di quanto riconosciuto dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità.

Nello specifico dovranno riguardare argomenti come l’innovazione in diverse aree tematiche (ambiente e cultura, economia e territorio, scienza e tecnologia in ottica 4.0 e servizi alla persona).

«Come tradizione – commenta Michelino Musso, responsabile del Progetto culturale della Diocesi – le borse di studio hanno la particolarità di essere consegnate non alla fine del ciclo di studi, bensì al momento della scelta della tesi da discutere, proprio per favorire concretamente il percorso di ricerca».

Le borse di studio saranno infatti assegnate come contributo per le spese sostenute nel corso della redazione della tesi, che dovrà essere discussa in un periodo che va dal 1° giugno 2021 al 31 luglio 2022. Si tratta di cinque contributi da 500 euro ciascuno, a cui si aggiunge una sesta borsa di studio da 1500 euro offerta dalle Acli Asti in memoria di Roberto Genta, scomparso lo scorso 31 maggio.


Come si legge nel bando, Genta «seppe, con grande intelligenza, rispondere ai bisogni dei ragazzi e del sistema educativo della nostra città. Inoltre, da componente Acli, ha guardato ai bisogni dei lavoratori grazie a un’azione di studio ed educativa sempre rivolta al futuro e alla sfida del pensiero generativo».

Le domande possono essere presentate fino al 30 aprile 2021 compilando la scheda di ammissione pubblicata sul sito www.uni-astiss.eu. Il modulo va inviato alla casella mail: ufficioscuola@diocesidiasti.it. Consulta il bando.

Ultime Notizie dai Master

Abilità visuo-spaziali nella scuola infanzia? Un master per apprenderle e trasmetterle ai bambini

Notizia del 15/06/2021 ore 11:06

Le difficoltà visuo-spaziali rientrano tra i fattori critici che qualificano i vari disturbi dell’apprendimento soprattutto nella scuola di infanzia.

Consegnati i diplomi del Master di Alta Formazione "Train 4 Me"

Notizia del 14/06/2021 ore 09:58

In occasione della chiusura del Master di Alta Formazione “Railways Mobility Industry: Train4me”, organizzato dal Politecnico di Torino e Alstom e finanziato dalla Regione Piemonte, si è svolta presso l’Aula Magna del Politecnico la cerimonia per la consegna dei diplomi alla presenza del dott.

Al via il Master di secondo livello in "Ingegneria e gestione Integrata delle reti autostradali"

Notizia del 14/06/2021 ore 09:43

Venti neolaureati under-30 e con un percorso accademico eccellente alle spalle, da oggi sono ufficialmente assunti da Autostrade per l’Italia con un contratto di apprendistato di alta formazione, scelti tra i 224 partecipanti alle selezioni aperte a marzo per il Master universitario di secondo livello in “Ingegneria e . . .

Concluso il Master in "New Media, Finanza e Innovazione per lo Sport" di Palermo Innovation Lab

Notizia del 14/06/2021 ore 09:27

Si è appena concluso il master in "New Media, Finanza e Innovazione per lo Sport", un percorso formativo promosso da Palermo Innovation Lab, che è stato coordinato e ideato da Francesco Stassi e Emanuela Perinetti, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche Aziendali e Statistiche dell’Università di Palermo.

Si chiude il Corso Executive "Cybersecurity: Understanding Technical, Legal and Management Issues"

Notizia del 11/06/2021 ore 09:48

Venerdì 14 maggio si è concluso il corso executive in "Cybersecutity: Understanding Techical, Legal and Management Issues", rivolto a 70 funzionari governativi e del settore pubblico in Zimbabwe e in Zambia.