Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 21/02/2018 alle 17:20

Career Fair 2018, ESCP Europe raduna oltre 80 aziende per offrire lavoro a studenti e laureati da tutto il mondo

Notizia del 12/02/2018 ore 17:06

Un colloquio per giocarsi il futuro in una delle oltre 80 più importanti aziende del panorama internazionale: lunedì 12 e martedì 13 febbraio i giovani talenti di ESCP Europe si confronteranno con i responsabili delle risorse umane in occasione dell’annuale Career Fair organizzata dal campus di Torino.

Due giorni intensi in cui oltre 450 studenti provenienti da tutte le sedi della più antica Business School europea – Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia – potranno presentare i propri curricula e confrontarsi con il mondo del lavoro. Visto il crescente successo dell’evento, l’appuntamento avrà luogo quest’anno nella prestigiosa sede di UniManagement di UniCredit, in via XX Settembre 29, a Torino; gli HR manager incontreranno i ragazzi per valutarne le competenze, l’intraprendenza e la capacità di interpretare l’innovazione. Sono queste, infatti, le caratteristiche più ricercate dai recruiter che ogni anno scelgono la Career Fair per selezionare candidati con una formazione di alto livello ed un’importante esperienza internazionale.

«Questo evento è cresciuto tanto, sia per numero di studenti che per numero di aziende partecipanti; per questa ragione abbiamo deciso che l’edizione 2018 fosse ospitata in una sede nuova – dichiara il Prof. Francesco Rattalino Direttore Generale di ESCP Europe Torino Campus – Prepariamo gli studenti per un mercato del lavoro globale: tutti i nostri programmi di studio si svolgono, in almeno due delle sei sedi della nostra Business School e prevedono uno stage formativo al termine di ciascun anno accademico. Le aziende ci scelgono con la consapevolezza di trovare qui da noi giovani laureati business-ready e futuri dirigenti all’altezza delle sfide internazionali che l’attuale mondo del lavoro richiede».

Alla Career Fair i responsabili delle risorse umane avranno a disposizione un stand per conoscere gli studenti, fornire loro un orientamento attitudinale, approfondire le opportunità di carriera ed iniziare un percorso di selezione attraverso un primo colloquio. La maggior parte delle aziende ha scelto di raccogliere le candidature degli studenti prima dell’evento al fine di programmare in anticipo le interviste ai profili ritenuti più interessanti.

Grazie anche all’introduzione di master altamente professionalizzanti come quello in Food & Beverage Management ed in Hospitality and Tourism Management, tra i settori lavorativi più ambiti dai neolaureati spiccano ora il Food&Beverage, i Beni di Lusso, l’Automotive, il Design, l’Aerospace e l’Information Technology. È tuttavia l’ambito finanziario quello a cui gli studenti guardano ancora con maggiore interesse: secondo i dati raccolti dal Career Office di ESCP Europe, il 30% degli studenti aspira a ruoli come Financial Analyst, M&A Analyst, Financial Controller, Corporate Analyst, Portfolio Manager, Business Analyst, seguiti a distanza da Marketing e Digital Marketing (12%), Consultancy (11%), Strategy (8%), Management Control (7%), Sales & Demand (6%), Supply & Logistics (6%), Business Development (4%), e-Commerce (4%), Auditing (3%), Accounting (2%) e Communication & Advertising (2%). Anche al fine di rispondere alle richieste degli studenti, il 15% delle nuove realtà aziendali ospiti alla Career Fair provengono dai settori del Banking e del Finance (CapGemini Italia, Fineurop Soditic, Malyda Risk Consulting, MPD Partenrs, Vitale &Co).

«In un contesto di progressiva digitalizzazione dei servizi bancari, UniCredit ha – negli ultimi anni – orientato la propria costante ricerca verso figure professionali esperte nell’analisi dati, con una laurea in materie quantitative quali, ad esempio, statistica, matematica, fisica, ingegneria e informatica, oltre che alle più classiche discipline economiche – dichiarano dall’Istituto di credito – Diverse sono le modalità di inserimento: dallo stage per le posizioni più junior all’International Impact Graduate Program, che permette a giovani laureati di entrare a far parte del Gruppo e di sviluppare il proprio talento attraverso un percorso di crescita accelerato. Grazie al recente accordo del 1° febbraio, UniCredit è in procinto di assumere circa 550 giovani attraverso un positivo turnover generazionale prevalentemente nelle aree della rete commerciale che presentano maggiori esigenze operative e di sviluppo».

“Gli studenti del campus italiano dimostrano grande interesse verso il mondo finanziario e sono molto attivi nel portare avanti iniziative di sviluppo – aggiunge Vittorio de Pedys, Affiliate Professor of Finance di ESCP Europe – A Torino è stata fondata la ESCP Private Equity Society: un’associazione studentesca che ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti più brillanti e incuriositi dal private equity, ai fondi operanti in Italia. Il beneficio per gli studenti è quello di approfondire la loro conoscenza riguardo le tematiche che caratterizzano questa industria ed eventualmente trovare dei mentor tra i professionisti che incontreranno. Per i fondi invece il vantaggio consiste nell’avere accesso ad un pool di potenziali candidati selezionati”.

L’opportunità offerta dalla Career Fair trova conferma nella risposta positiva al matching tra domanda ed offerta: i tempi di inserimento in ambito lavorativo e le prospettive di carriera sono fra i più rapidi in ambito europeo. Come dimostrano i dati aggregati di tutti i campus ESCP Europe, la percentuale di assunti prima della conclusione del percorso di studi varia tra l’89% degli studenti del Master in European Business, (ora MBA in International Management) ed il 97% di quelli del Master in Management. A fronte di oltre 350 offerte di stage e lavoro monitorate nel 2017 (+28,5% rispetto all’anno precedente) e quasi 900 interviste (+10,46%, per una media di 6,3 colloqui per studente), la sede italiana continua a vantare un tasso del 100% di placement: i graduate trovano collocazione in azienda entro un mese e mezzo dal termine delle lezioni. Gli sbocchi occupazionali prospettati da ESCP Europe sono di interesse anche per i livelli retributivi che li caratterizzano, con incrementi salariali rilevanti: +62% per i manager frequentanti l’Executive MBA, +50% per gli studenti del Master in Management. Cresce, infine, in maniera altrettanto veloce il numero degli iscritti che quest’anno raggiunge quota 251 iscritti nel campus di Torino (dati secondo semestre), segnando un + 8% rispetto all’Anno Accademico 2016/2017.

«Ogni anno l’evento si rinnova e diventa più ricco: per l’edizione 2018 registriamo un incremento del 16% di adesioni rispetto un anno fa ed abbiamo coinvolto 34 nuove aziende per la primissima volta – afferma Erica Brignolo, Head of Corporate Relations and Partnership ESCP Europe Torino Campus – La Career Fair è per le Aziende un canale di accesso privilegiato ai talenti della nostra business school. Molte sono le presenze consolidate, a conferma della soddisfazione dei nostri clienti per la preparazione degli studenti. Aumentiamo e sviluppiamo ogni anno il network delle aziende con cui collaboriamo per attività di Talent Acquisition, Brand Awareness ed anche di Executive Education; ad oggi sono oltre 800 sul solo territorio italiano».

Alla Career Fair partecipano 81 aziende tra le più importanti a livello internazionale, da eccellenze del territorio come Eataly, Fiat Chrysler Automobiles, Gromart, Gruppo Banca Sella, Lavazza, Miroglio Fashion, Reale Mutua e Thales Alenia Space, alle “big” inserite nella classifica Fortune Global 500, il ranking delle società più grandi al mondo misurate in base al reddito generato: Accenture, BNP Paribas, Bosch, Carrefour, Danone, General Electric, Intesa Sanpaolo, L’Oréal, Philip Morris Italia, Procter & Gamble, Santander Consumer Bank, Société Générale, UniCredit e Vodafone. All’appuntamento saranno presenti anche i recruiter di: Advance SIM, Ariston Thermo Group, Axélero, Azimut Yachts, Babcock Mission Critical Services, Bonfiglioli, Bosca, BPI, BTO, Caffarel, Calzedonia, Cameo, Capgemini Italia, CNH Industrial, Costa Crociere, Deloitte, Dies¬¬¬el, Eaton, Elica, Endeavor Italia, Ernst & Young, Facile.it, Fincantieri, Fineurop Soditic, Foodora, Gruppo CLN, Gucci, In-recruiting, ITT Motion Technologies, Lazard, Lita.co, Long Term Partners, LVMH, Malyda Risk Consulting, Mediobanca, MPD Partners, NH Hotel, Nico-design, Nital, Oaklins Arietti, OTB, Pirelli Tyre, PricewaterhouseCoopers, ProntoPro, Protiviti, Sail Cloud Solutions, Sambonet Paderno Industrie, See Your Box, Seri Jakala, Snam, Strategy&, Team System, Uala, UTC Aerospace Systems, Valeo, Value Lab, Value Partners, Vitale&Co. e Whirlpool.

Ultime Notizie dai Master

Il contributo dell'Italia per consolidare lo sviluppo dello Zambia: corso sulla risoluzione dei conflitti per 25 funzionari dello stato africano

Notizia del 21/02/2018 ore 17:20

A Lusaka il nuovo corso di alta formazione finanziato dalla delegazione dell’Unione Europea, il coordinatore scientifico Andrea de Guttry: "La formazione in loco uno degli strumenti più efficaci per mantenere la pace, ancora un riconoscimento per il ruolo della Scuola Superiore Sant'Anna".

Gestione delle Emergenze: due master all'Università dell'Aquila

Notizia del 20/02/2018 ore 16:17

Sono aperte fino al 15 marzo 2018 le iscrizioni ai due master dell'Università dell'Aquila in prevenzione, progettazione territoriale strategica e gestione di crisi e di emergenza.

Master in Management del Patrimonio Culturale a Catania: iscrizioni aperte fino al 7 marzo

Notizia del 19/02/2018 ore 17:01

Sono in corso le iscrizioni al Master di II livello in Promozione turistica e management del patrimonio culturale ed ambientale organizzato dall'Università di Catania.

Fashion Law: il Diritto e la Moda, un corso di aggiornamento professionale all'Università di Firenze

Notizia del 16/02/2018 ore 11:33

Il percorso è anche valido ai fini della formazione professionale continua di avvocati, dottori commercialisti ed esperti contabili. Iscrizioni entro giovedì 1 marzo.

IED: a Roma un corso in Stylist per la Moda e lo Spettacolo

Notizia del 15/02/2018 ore 16:33

Il percorso formativo prevede lezioni teoriche e attività in laboratorio, esperienze su set cinematografici, televisivi e fotografici, visite presso sartorie, incontri e seminari con autori, registi, fotografi, giornalisti, cool hunter, scenografi e stylist per l’editoria.