Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 07/07/2022 alle 09:17

La Cultural Diplomacy per il mondo globale: il Master per le next generation alla Cattolica di Milano

Notizia del 14/10/2021 ore 08:42

Il Master in Cultural Diplomacy “rappresenta un significativo esempio di come l’originalità e la creatività possano essere poste alla base di un’offerta didattica innovativa” – così il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli in apertura del Graduation Day, la cerimonia di consegna dei diplomi del Master in Cultural Diplomacy, promosso dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo (ALMED) e dall’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI) dell’Ateneo, che si è tenuta oggi all’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, a Roma.

“Spesso l’innovazione viene considerata una caratteristica esclusiva delle discipline tecnico-scientifiche – ha continuato il rettore – In realtà, proprio questo master dimostra che non è così perché, grazie ad esso, è possibile valorizzare un ambito di studi e professionale in un’ottica inedita e con risultati eccellenti. Innovare non significa semplicemente “inventare” qualcosa di nuovo, ma declinare delle intuizioni e dei percorsi di ricerca con le esigenze mutevoli che emergono dalla società, dal mondo economico, dal mercato del lavoro. Il grande pregio di questo master è quello di rinnovare ad ogni edizione questa sua caratteristica distintiva”.

“L’Italia – ha concluso il rettore Anelli – ha uno dei patrimoni culturali più importanti al mondo. Per valorizzare appieno tale risorsa, occorre sviluppare questa consapevolezza dentro una logica di sistema, che comporta quindi la necessità di godere di una solida conoscenza dei contesti contigui a quello prettamente culturale. Da un punto di vista scientifico, ciò significa valorizzare la dimensione inter e multi disciplinare; dal punto di vista della formazione degli studenti, significa educarli a gestire la complessità”.

Al convegno ha portato il suo saluto anche Pietro Sebastiani, Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede: “In questo luogo storico oggi celebriamo l’importante cerimonia del Graduation Day del Master in Cultural Diplomacy dell’Università Cattolica in un periodo in cui, anche nella città di Roma, si stanno affrontando i temi del soft power, della cultura, della diplomazia, dell’ambiente. Continuiamo a portare avanti l’idea di lavorare insieme: le sfide globali richiedono risposte globali e, soprattutto, giovani pronti e preparati a lavorare per il futuro”.

Federica Olivares, che ha fondato e dirige l’International Program in Cultural Diplomacy, ha poi illustrato il lavoro e gli sviluppi del primo lustro del Master: “E’ la prima volta in questo anno accademico che docenti e studenti si incontrano nuovamente di persona. Ringrazio particolarmente i nostri studenti che hanno creato una vera comunità e sono una grande speranza per il futuro. Oggi celebriamo i primi cinque anni di questo International Program che già vede i nostri Alumni lavorare in importanti enti e istituzioni internazionali, nel pubblico e nel privato. Abbiamo costruito un legame con le organizzazioni e con grandi aziende, ora la nostra ambizione è creare non solo competenze complesse e professionali, ma formare vere cittadine e cittadini del mondo che contribuiscano a costruire il mondo del futuro: a force for good to the world”.

“Il programma internazionale in Cultural Diplomacy è stato fondamentale per noi alle Gallerie degli Uffizi fin dall’inizio, soprattutto per gli studenti che hanno vissuto una internship nel nostro museo – ha detto Eike Schmidt, Direttore del celebremuseo – Senza la diplomazia culturale non sarebbero stati possibili molti allestimenti, soprattutto nel tempo della pandemia, grazie alle relazioni multiculturali e internazionali. La frontiera per il futuro è davvero l’istruzione, anche nell’arte e per ogni istituzione culturale, come sperimentiamo anche noi ogni giorno, grazie alla partecipazione di scuole e studenti alle nostre iniziative”.

“Oggi celebriamo la cerimonia di diploma di un programma formativo davvero innovativo, basato su un concetto non tradizionale di diplomazia, in un contesto internazionale dove le sfide si rinnovano continuamente e gli Stati si confrontano con scelte strategiche e cruciali – così Enrico Petrocelli, Head of International Institutional Relations di Cassa Depositi e Prestiti – In un’epoca come quella che stiamo vivendo le relazioni e il dialogo internazionale sono decisive per la crescita delle nazioni e la cultura contribuisce grandemente allo sviluppo economico, alle politiche del lavoro e al futuro delle nuove generazioni”.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Ultime Notizie dai Master

Alla Lumsa nuova edizione del Master in Bioetica Materno-Infantile

Notizia del 07/07/2022 ore 09:17

Alla quinta edizione il Master di I livello in “Bioetica dell’area materno-infantile” organizzato dall’università Lumsa in partnership con l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Il mercato del lusso è in continua trasformazione, ESCP lancia una specializzazione per formare i manager di domani in questo settore

Notizia del 06/07/2022 ore 09:57

ESCP Business School lancia la nuova specializzazione in Luxury Marketing all’interno del Master in Management (MIM) a partire dall’anno accademico 2022/2023.

Al via la quarta edizione del Master Automotive After Sales di Accademia ED

Notizia del 05/07/2022 ore 09:59

Vuoi approfondire i ruoli e le caratteristiche dei futuri Manager della distribuzione ricambi? Scopri il Master Automotive After Sales! Il Master Automotive After Sales aggiunge alle conoscenze maturate negli studi e nelle prime esperienze nel mondo della distribuzione ricambi una preparazione specifica e concreta di altissimo profilo, sia per . . .

Online il bando per la nuova edizione del Master in Giornalismo "Giorgio Bocca" all'Università di Torino

Notizia del 04/07/2022 ore 08:59

È online il bando per l'ammissione di 20 studenti al Master in Giornalismo "Giorgio Bocca" per il biennio 2022/2024 promosso dall'Università di Torino.

Dottorati, al via il 38esimo ciclo all'Università di Firenze

Notizia del 01/07/2022 ore 09:55

Pubblicato il bando di concorso per l’ammissione ai corsi di dottorato di ricerca del XXXVIII ciclo promossi dall'Università di Firenze. Si tratta del primo di quattro bandi, in uscita nei prossimi mesi, che andranno complessivamente a incrementare le opportunità per chi desidera intraprendere un percorso di ricerca accademica.