Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 18/09/2020 alle 09:53

La Scuola Sant’Anna e Finmeccanica alleate per un Master

Notizia del 08/03/2005 ore 09:30

Innovazione nella PA, la Scuola e Finmeccanica alleate per un Master Attivare un Master per gestire i processi di innovazione che attraversano le Pubbliche Amministrazioni, rafforzando ancora di più la collaborazione tra la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Finmeccanica.


La proposta è stata lanciata da Riccardo Varaldo, Presidente della Scuola, durante il convegno intitolato “La freccia di Zenone. Il cambiamento organizzativo nella Pubblica Amministrazione”, promosso dal Master in Management dell’Innovazione, attivato fin dal 1991 presso la Scuola, in collaborazione con l’allora IRI, e dall’Associazione ex allievi del Master e ospitato oggi, venerdì 4 marzo, presso l’auditorium di Finmeccanica, a Roma.


Il tratto che ha accomunato gli interventi dei dirigenti e dei manager che operano nel settore pubblico, provenendo in qualche caso da aziende private, è stato il contatto con la realtà. “Vogliamo ascoltare storie vere di leader del cambiamento”, ha detto Andrea Bonaccorsi, coordinatore del Master in Management dell’Innovazione. Il riferimento all’efficacia e all’efficienza della Pubblica amministrazione, è arrivato innanzitutto da Pier Francesco Guarguaglini, Presidente e Amministratore delegato di Finmeccanica, che ha definito “la Scuola Superiore Sant’Anna la Finmeccanica delle Scuole”. “Le analisi comparative tra le Pubbliche amministrazioni italiane e straniere – ha aggiunto – dimostrano che uno dei problemi di quella italiana è la tempestività, senza la quale non si può rispondere alle richieste di competitività imposte dalla globalizzazione”. Pier Francesco Guarguaglini si è concentrato sulla necessità di fare squadra, “il cui successo dipende, da un lato, dall’eccellenza dei partner e dalla loro capacità di condividere un progetto e di realizzarlo in maniera coerente”.


Riccardo Varaldo, introducendo i lavori, la cui conclusione è stata affidata a Giuliano Amato, in qualità di Presidente dell’Associazione ex allievi della Scuola, ha ricordato che la formazione è sperimentazione, un concetto “da interpretare in un’ottica dinamica”, e quanto oggi il termine “innovazione” sia diffuso. “Invece all’inizio dello scorso decennio – ha aggiunto Varaldo – gli innovatori erano visti come dei disturbatori”. Il settore della ricerca in Italia, condizione necessaria ma non sufficiente da sola per fare innovazione e per assicurare competitività è finanziato da mano pubblica per il 51 per cento, contro il 18 per cento del Giappone.


Per la Pubblica amministrazione, secondo Varaldo, è indispensabile individuare un “anello di congiunzione” tra un “fortissimo hardware di norme, regole, incidenti e vincoli e un software di risorse umane non sempre valorizzate”. Il sistema Paese, le imprese e i cittadini, quindi, hanno bisogno di una “Pubblica amministrazione che risponda in maniera tempestiva, per affrontare la competizione globale. Altrimenti a pagarne le conseguenze saranno le imprese e il Sistema Paese nel suo insieme”. Come l’Iri aveva sostenuto le fasi di nascita del Master in Management dell’Innovazione, allo stesso modo, nell’ottica di cambiamento della Pubblica amministrazione, Finmeccanica può dimostrarsi il partner ideale per un Master dell’Innovazione nella PA. Sull’indispensabile “complementarietà tra tecnologie informatiche e cambiamento organizzativo ha insistito” Andrea Bonaccorsi, ricordando che “il processo di cambiamento non può mai essere dato per acquisito. La logica ordinaria – ha concluso – tende più a premiare la stabilità che l’efficacia e il cambiamento”.


E’ intervenuto anche Antonio Mazzeo (Presidente Ammisa). La sessione mattutina, coordinata da Enrico Donati (Amministratore Delegato Assist Consultino) ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Piergiorgio Muraro (Capgemini Italia), Giovanni Vetritto (Dirigente Dipartimento Funzione Pubblica). Linda Lanzillotta (Università Roma tre), Luigi Marroni (Direttore Generale Ausl di Firenze), Luciano Modica (Senatore e già Rettore dell’Università di Pisa) sono stati tra i relatori della sessione pomeridiana, coordinata da Andrea Bonaccorsi.

Ultime Notizie dai Master

ESCP inaugura il nuovo Anno Accademico con un modello didattico ibrido

Notizia del 18/09/2020 ore 09:25

L'Opening Ceremony sarà trasmessa in streaming con un nuovo format "phygital" venerdì 18 settembre alle 16:30.

SDA Bocconi: scopri il MISA Challenge e le sue borse di studio in presenza o online

Notizia del 15/09/2020 ore 13:09

Potrai esplorare il Master in Imprenditorialità e Strategia Aziendale (MISA) e interagire con il Direttore, il team del Recruiting & Admissions Service e i membri della Community MISA.

RCS Academy: promo 15% sui Master online fino al 21 settembre 2020

Notizia del 11/09/2020 ore 09:15

Per l'estate 2020, RCS Academy offre una riduzione del 15% sui costi di iscrizione ai Master online. La promozione è valida fino al 10 settembre.

Aperte le iscrizioni ai Master dell'Università di Parma

Notizia del 07/09/2020 ore 17:48

Le iscrizioni sono aperte da lunedì 7 settembre. L'offerta formativa di Ateneo comprende 15 Master di I livello e 22 Master di II livello.

World University Rankings 2021: Scuola Sant'Anna e Scuola Normale nella top 15% per cento globale

Notizia del 03/09/2020 ore 12:56

Per THE Times Higher Education - World University Rankings 2021, le prestigiose scuole pisane si confermano tra i migliori 200 atenei al mondo e nelle posizioni di vertice in Italia.