Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 28/06/2022 alle 11:56

Un Master per formare esperti in Architettura Temporanea e Circolare all’Università IUAV di Venezia

Notizia del 17/11/2021 ore 09:23

Formare progettisti dell’architettura temporanea consapevoli delle nuove dinamiche della sostenibilità ambientale, economica e sociale e dei cicli e ricicli che definiscono i beni e i servizi nell’epoca dell’economia circolare, è l’obiettivo del Master in Temporary Circular Architecture promosso dall’Università IUAV di Venezia. Intervista alla responsabile scientifica del Master la Professoressa Raffaella Laezza.

I progettisti dell’architettura temporanea, dell’exhibit, devono essere protagonisti consapevoli e responsabili all’interno delle nuove dinamiche della sostenibilità ambientale, economica e sociale: lo spazio temporaneo deve essere pensato, progettato, realizzato, utilizzato e comunicato in modo tale che sia chiaro il suo valore all’interno dei cicli e ricicli che definiscono i beni e i servizi nell’epoca dell’economia circolare. La progettazione è uno degli passi fondamentali della filiera della circular architecture.

Le lezioni frontali saranno in aula, talvolta anche in spazi espositivi o aziende e si effettueranno da marzo a giugno 2022. Obiettivo del master è perseguito tramite dodici corsi interni divisi in tre aree tematiche:

  1. Temporary architecture: Plan & manage, Reduce Recycle Reuse, Energy Light design, Sound Light Design, Studio Eco generative architecture;
  2. Digital manifacture: Digital Programs, Prototyping, Printing, Material balance;
  3. Circular architecture & communication: Visual culture, Strategies &Future Thinking, Web Communication.

Durante l’anno ci saranno degli esercizi progettuali, gli open critic, che saranno legati a spunti e iniziative proposte dai partner, aziende ed enti terzi che hanno specifici interessi nello sviluppo di architetture temporanee per spazi esterni ed interni. In questo modo gli esercizi progettuali svolti durante le lezioni divengono i luoghi del confronto tra progettisti, professionisti e aziende. Spesso vengono realizzati in scala 1:1. Tramite questo metodo tutte le nozioni imparate nei dodici corsi convergono.

È rivolto ad architetti, ingegneri, designers con laurea quinquennale o a professionisti che già lavorano. Il master forma nuove figure professionali richieste dal settore. Si tratta di:

  • Circular Exhibition Designer
  • Circular Exhibition Design Specialist
  • Circular Exhibition Project Manager
  • Circular Exhibition Advisor
  • Circular Planner Events Consultant
  • Temporary Circular Designer
  • Circular Exhibition maker

Sono previsti stage di 375 ore dopo le ore di lezione: queste ultime si svolgeranno da marzo a giugno 2022 mentre gli stage, di tre mesi, nell’arco dei sei mesi successivi, prima della tesi di master. Gli stage sono fondamentali poiché attraverso di essi gli studenti entrano in contatto con le aziende che quasi sempre sono interessate ad assumerli.

Finora il 90% degli studenti che hanno frequentato il Master hanno trovato lavoro presso studi come Arup Italia, aziende come Viabizzuno, Prada, Prostand, Fendi. Il ruolo dei masteristi è quello di progettisti, protagonisti e innovatori del settore poiché la circular temporary architecture è lo strumento più innovativo verso la transizione ecologica del settore.

Per saperne di più clicca qui.

Ultime Notizie dai Master

Aperte le iscrizioni per il Master in Gestione di Imprese Sociali (GIS) all'Università di Trento

Notizia del 28/06/2022 ore 11:49

Il 3 ottobre 2022 scadono le iscrizioni per la 27ma edizione del master GIS, il master universitario per formare i manager del sociale.

Pnrr, prime borse di dottorato all’Università di Trento

Notizia del 27/06/2022 ore 10:03

Pnrr vuol dire anche borse di dottorato. I decreti ministeriali erano usciti ad aprile, ma la notizia diventa ora di attualità perché a breve apriranno i due bandi.

I Dottorati innovativi del PNRR all'Alma Mater di Bologna: un ponte tra ricerca, innovazione e imprese

Notizia del 27/06/2022 ore 09:17

L’Università di Bologna ha ottenuto 202 borse di dottorato, tutte cofinanziate dal sistema imprenditoriale per un totale di oltre 7 milioni di euro. Si tratta di programmi di dottorato innovativi, pensati in modo specifico per rispondere ai bisogni di innovazione delle imprese.

Master di E-Campus “L’insegnamento di Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche nelle scuole secondarie di I e II grado”

Notizia del 24/06/2022 ore 13:35

Il master di I livello da 60 CFU “L’insegnamento di Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche nelle scuole secondarie di I e II grado” promosso dall'Università E-Campus fornisce le competenze necessarie per accedere alla classe di concorso A-40 per l’insegnamento delle discipline di Tecnologia.

Borse di studio per studenti rifugiati – Master in Risorse Umane di ISTUD

Notizia del 22/06/2022 ore 10:04

ISTUD e Università Cattolica di Milano, con il sostegno dell’Istituto G. Toniolo, hanno istituito due Borse di Studio del valore di 12.