Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio
Ultimo Aggiornamento: il 20/10/2017 alle 16:04

Opening e Concept: il futuro dei locali pizzeria tra design, alta qualità, tendenze e nuovi format

Notizia del 02/02/2010 ore 08:31

E’ stato presentato in anteprima lunedì 25 gennaio a SIGEP 2010 il  “Premio Le 5 Stagioni – Concorso di design per progettare il futuro dei locali pizzeria. Nuove aperture, spazi e concept innovativi”, promosso dalla linea di farine specializzate “Le 5 Stagioni” di Agugiaro & Figna Molini SpA in collaborazione con POLI.design- Consorzio del Politecnico di Milano.

Il Premio è  aperto a designer, architetti, studi di progettazione, progettisti di aziende contract, gruppi di progettisti, italiani e stranieri. Ha come obiettivo valorizzare l’innovazione nell’ideazione e realizzazione di locali con produzione di pizza, esprimendone le potenzialità di rinnovamento e di stimolo all’evoluzione e alla crescita.
Per una lettura ampia e approfondita delle attuali e future possibili direzioni di trasformazione di questo mercato,  sono previste due sezioni: “Opening”, per locali realizzati, e “Concept”, per proposte progettuali e concept di locali pizzeria, a cui si aggiunge un premio speciale per gli istituti di formazione. Il “Premio Le 5 Stagioni” termina il 15 settembre 2011, con un montepremi complessivo di € 13.500

All’incontro hanno partecipato Giorgio Agugiaro, Presidente di Agugiaro & Figna Molini Spa, Carlo Meo, sociologo dei consumi, Paolo Barichella, Food Designer  e responsabile Commissione Food Design di ADI (Associazione per il Disegno Industriale) e Gianpietro Sacchi, architetto e docente POLI.design.

“Ho avuto quest’idea e, con POLI.design, con cui ho avviato la collaborazione un anno fa attraverso la sponsorizzazione dei corsi di Alta Formazione Food Experience   Design, ne ho studiato la realizzazione. Siamo da sempre attenti alle iniziative che possono promuovere l’innovazione e alle innovazioni che possono avere influssi positivi su questo settore. – afferma Giorgio Agugiaro, Presidente di Agugiaro & Figna Molini – La nostra filosofia è la produzione di elevata qualità, che però venga offerta in locali all’altezza,  di alto livello a tutti i punti di vista. Abbiamo trovato in POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano un partner istituzionale che ha capito il nostro progetto e il nostro intento. Crediamo in questo progetto e intendiamo farlo crescere nel tempo.”

“Il Premio Le 5 Stagioni è frutto di un grande impegno da parte di Agugiaro & Figna Molini, in termini di competenza e conoscenza approfondita del settore. – illustra Gianpietro Sacchi, architetto e docente POLI.design.- Il concorso è dedicato all’innovazione nei locali pizzeria, con attenzione a molteplici aspetti, tra i quali i linguaggi progettuali ed estetici, l’attenzione ai materiali,  alle tecnologie, alle materie prime e alla sostenibilità dei progetti: l’innovazione è il filo conduttore di questa iniziativa, che si concluderà il 15 settembre 2011, un periodo necessario per dare tempo ai progettisti impegnati nella realizzazione di locali di terminare i loro lavori e  di interpretare nei loro concept i più attuali scenari di tendenze.  Siamo sicuri di ricevere molti progetti e di poter valorizzare gli stimoli di novità che provengono dal mondo della progettazione.”
“La pizza è un prodotto che in un certo senso ‘fa resistenza’ all’innovazione: non si riesce a destrutturarla, a cambiarla – analizza Carlo Meo, sociologo dei consumi – La pizza ha un forte radicamento nella tradizione, ma c’è un altro aspetto: è un prodotto tradizionale con un fortissimo immaginario. Ci sono i locali, rimasti uguali a se stessi in uno scenario di locali di ristorazione che si sono invece trasformati. Ci sono stati tentativi di format innovativi, ma in questi anni hanno rallentato il loro sviluppo. La pizza è un prodotto di grande versatilità che può essere abbinato ad altre funzioni di ristorazione, anche perché rientra nell’esigenza molto moderna di equilibrio alimentare. E’ un prodotto equilibrato ed economico, è fast food, a mezzogiorno, e contemporaneamente slow food, se lo si pensa nel consumo serale con la famiglia e gli amici. E, aspetto molto importante, è un prodotto di moda, che interessa molto.”

“Sono molto contento, come food designer, di vedere un approccio alla progettazione che parte dal prodotto e dalla sociologia del prodotto – dichiara Paolo Barichella, responsabile Commissione Food Design di ADI -  Il progetto deve partire da qui, perché è da qui che inizia il successo dei locali. Il format è l’elemento principale del successo dei locali. Spesso ci sono locali con grandi valori legati al ‘genius loci’ che non riescono a diventare format riproducibili. Ciò che accomuna l’eccellenza e i risultati  sono il progetto e la capacità di rispondere ai bisogni. I motivi per cui si entra in un locale sono fondamentalmente tre: il nutrimento, la socializzazione e il piacere sensoriale. Studiare un concept significa tenere conto, nel progetto, anche di questo elemento.”

Il concorso ha il patrocinio di ADI (Associazione per il Disegno Industriale), AIPi (Associazione Italiana Progettisti in Architettura d’interni), AIAP (Associazione per la Progettazione Visiva) e del corso di Alta Formazione “Food Experience Design” di POLI.design.

Tutte le informazioni e le modalità di partecipazione su http://www.premiole5stagioni.it/

Ultime Notizie dai Master

Master Ambiente della Scuola Superiore Sant'Anna: tradizione, innovazione, eccellenza, borse studio

Notizia del 20/10/2017 ore 11:23

Sono aperte fino al 13 novembre le iscrizioni all'edizione 2018 del Master in Gestione e Controllo dell’Ambiente: Economia circolare e Management Efficiente delle Risorse – GECA.

Master in Management dei Servizi Sanitari e Socio-Sanitari: presentazione all'Università di Parma

Notizia del 19/10/2017 ore 18:15

L'appuntamento è per lunedì 23 ottobre, alle ore 15, presso la Sala del Consiglio del Palazzo Centrale dell'Ateneo.

Master in Management delle Aziende Sanitarie a Pisa: ultimi giorni per le iscrizioni

Notizia del 18/10/2017 ore 14:44

La partecipazione al Master consente di acquisire 60 CFU. Sono disponibili borse di studio a copertura parziale della quota di iscrizione.

ESCP Europe nella Top 10 mondiale degli Executive MBA

Notizia del 16/10/2017 ore 15:38

Il Master della Business School internazionale migliora la sua posizione nella classifica del Financial Times, confermandosi primo in Italia e decimo al mondo. Sul podio per obiettivi raggiunti dai partecipanti, progressione di carriera e internazionalità dell’esperienza.

Decathlon Italia premia gli allievi del Master in Marketing Management dell'Università di Pisa

Notizia del 16/10/2017 ore 15:09

In occasione della terza edizione del Premio Project Work, sono stati premiati dalla prestigiosa azienda di articoli sportivi gli allievi del Master in Marketing Management dell’ateneo pisano.